Come posizionarsi su Google

Informazioni sulla richiesta più ricorrente

Come posizionarsi primi su google

Spesso i nostri clienti ci chiedono di posizionarsi al primo posto su Google senza sapere effettivamente cosa questo comporti. Il problema principale è che, per una data parola chiave, al primo posto può esserci solo un sito su (se si è fortunati) migliaia se non addirittura milioni di concorrenti.

Inoltre, non è propriamente l'agenzia che posiziona il sito web sul gigante dei motori di ricerca: infatti, è Google stesso tramite un suo algoritmo a decidere se un sito è meritevole della prima posizione o meno. Algoritmo che viene cambiato circa 500 volte l'anno e le cui specifiche sono attualmente segrete.

Come fare, quindi, per far piacere il nostro sito a Google?

Quello che noi (e voi) possiamo fare, quindi, è basarci sull'esperienza e su alcune tecniche di base che che possono aiutarci (ma non darci certezza) a rendere il nostro sito appetibile. Vediamole insieme:

Struttura del sito: come deve essere il nostro sito per non venire penalizzato

Il nostro sito, se non strutturato correttamente, può venire penalizzato dal motore di ricerca di Google che provvederà, una volta analizzato il nostro lavoro, a spedirlo in posizioni che potrebbero minare pesantemente la nostra visibilità (oltre che la nostra autostima). Vediamo quindi insieme come evitare di commettere errori analizzando le cinque principali sezioni del nostro sito da tenere sotto controllo:

Come posizionarsi primi su google 1

Codice strutturale

Il codice strutturale del vostro sito (l'HTML) deve essere creato tenendo ben presente la semantica di questo linguaggio di markup, ovvero di tutte quelle regole "grammaticali" da dover seguire quando si scrive un testo sul web. I principali problemi a riguardo vengono riscontrati nell'omissione della definizione delle strutture (header, footer, navigatio, sidebar) o degli alt e nell'uso errato dei tag title, h1,h2,h3, ecc. Tutti questi elementi aiutano Google a leggere correttamente il nostro sito ed indicizzarlo secondo le nostre preferenze. Il loro utilizzo sbagliato o la loro mancanza può quindi far mal interpretare la nostra pagina al motore di ricerca di riferimento.

Ottimizzazione per Mobile

Google, in uno dei suoi ultimi comunicati, ha reso noto che parte importante del famoso algoritmo (te ne ho parlato prima, ricordi?) è che una pagina web sia ottimizzata per l'utilizzo da mobile, visto che le statistiche riportano che questo sta diventando il sistema preferito per la navigazione web. Il supporto per dispositivi mobili, quindi non più un optional ma una necessità che contribuisce al posizionarsi in prima pagina.

Link in entrata (ed in uscita)

Parliamo ora dei famigerati link: prendi come esempio una rivendita di abbigliamento. Più persone ci conoscono e più ci saranno possibilità che tali persone mandino dei potenziali clienti a comprare da noi. C'è differenza, però, se le persone che consigliano il nostro negozio sono stilisti di alta moda di fama. In quel caso, il nostro negozio guadagnerebbe autorevolezza e diventerebbe una sorta di "esperto" del settore, tanto competente che anche i migliori ci raccomandano.

Ecco, i link in entrata funzionano pressappoco alla stessa maniera: se un sito con una certa autorevolezza rimanda al nostro (siti che, attenzione, trattano dello stesso argomento) il nostro sito guadagna in popolarità e di conseguenza Google premia qusta nostra qualità facendoci scalare posizioni.

Per i link in uscita il nostro compito è invece fare attenzione che non "rotti". Collegamenti che rimandano a pagine inesistenti danneggiano l'esperienza dell'utente che visita il nostro sito e, di conseguenza, il nostro posizionamento.

Velocità di caricamento del nostro sito

Un altro elemento essenziale è proprio questo: la velocità del nostro sito. L'utente medio è disposto ad aspettare circa 2.5 secondi per il caricamento di una pagina. Dopo 4 secondi, il 25% abbandona il sito. Dopo 10, il 50% uscirà e non ritornerà più. Come fare quindi per dare una spinta alla nostra pagina? Innanzitutto evitate di inserire troppe immagini o video. Sono un strumento di marketing efficace ma esagerando inserendone troppe, può rallentare di molto il caricamento della tua pagina e penalizzare fortemente la tua "reputazione" con Google.

Parole chiave

Altro elemento essenziale e forse quello più noto è la necessità di utilizzare parole chiave specifiche nei testi del proprio sito. Tali parole vanno selezionate con cura e dopo attente ricerche, avendo anche cura di non utilizzarle troppo nel testo per evitare di rientrare in quello che viene chiamato "keyword stuffing", ovvero il sovrautilizzo di parole in relazione alla lunghezza dei testi. Il corretto utilizzo delle parole chiave è essenziale ma non è l'unico paramentro utilizzato per il posizionamento del tuo sito. Esistono infatti oltre 200 parametri con cui Google "ragiona". Arriviamo così alla fine del nostro articolo, lasciandoci il meglio per ultimo: i contenuti di qualità.

Come posizionarsi primi su google 2

I contenuti: dare all'utente quello che vuole

Elemento principe per posizionarsi in prima pagina su Google è l'elaborazione di contenuti di qualità, ovvero contenuti che rispondono alle esigenze dei tuoi utenti. Per capire come scrivere, esistono molte guide (davvero, basta ricercarle) ma, una volta lettene un pò, si può intravedere un filo conduttore: si lavora, si scrive e ci si informa per gli utenti, per soddisfarli ed appagarli, per divertirli e per sorprenderli. Scrivi contenuti "unici" evitando di copiare da altri siti (perchè Google se ne accorgerebbe) e lavora per fare in modo che i tuoi articoli trattino argomenti non coperti da altri o espandano quello che altri hanno detto, riportando la TUA esperienza sull'argomento.

 

Se vuoi una nostra consulenza sul posizionamento del tuo sito o se vuoi crearne uno da capo, vai nella nostra sezione Contatti o chiamaci a questo numero:

chiama ora cellulare ariagas

Questo sito web usa i cookies. Usa i cookies per gestire alcune funzionalità, quali navigazione, autenticazione, commenti, etc. Utilizzando il nostro sito web, accetti l'utilizzo dei cookies.